Discipline Bio naturali

Discipline Bio naturali – Attestazioni, riqualifiche, registri nazionali

In questa pagina troverete l’elenco delle discipline olistiche e bio naturali regolate con monte ore all’interno del dipartimento nazionale di scienze e tecniche olistiche AICS DBN.
Per quanto riguarda le attestazioni, le riqualifiche e l’inserimento nei registri nazionali il dipartimento si rifà al monte ore stabilito dal CTS DBN della Regione Lombardia mentre per alcune specifiche discipline come il counselor, il counselor olistico, artiterapeuta e armonizzatore familiare facciamo riferimento al monte ore stabilito dal SIAF.

Lista delle Discipline Olistiche

Biodanza – Essenze Floreali –Erboristeria Bionaturale – Biodinamica Craniosacrale – Biofertilità – Danzacreativa – Kinesiologia – Naturopatia – Ortho Bionomy – Pranopratica – Qi Gong – Reiki – Riflessologia Plantare – Shiatsu – Jin shin do – Rebirthing – Tecniche Manuali Olistiche – Tecniche manuali ayurvediche – Bio-Naturopatia – Tuina – Thai chi Chuan – Karate tradizionale Biodinamico  –Yoga  – Watsu –

Discipline bio naturali
Biodanza

Biodanza

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 900 ore

Erboristeria Bionaturale

Monte ore 300

Biofertilità

Biofertilità

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 200 ore

Kinesiologia

Kinesiologia

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 1032 ore

Ortho Bionomy

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 450 ore

Qi Gong

Qi Qong

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 450 ore

Reiki

Reiki

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 300 ore

Jin shin do

Jin Shin Do

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 675 ore

PROFILO DELL’OPERATORE
L’ operatore professionale di Jin Shin Do, tecnica manuale non invasiva di origine estremoorientale opera allo scopo
di preservare lo stato di benessere della persona e di attivare la capacità di riequilibrio delle funzioni vitali attraverso
tecniche di pressione, su punti specifi ci, effettuati con i pollici, le dita indice o medio, e di contatto su aree del corpo con
il palmo della mano, mantenute e costanti anche per alcuni minuti.
PIANO DI OFFERTA FORMATIVA
Per quanto riguarda la formazione professionale dell’operatore Jin Shin Do, questa dovrà prevedere l’acquisizione di
competenze specifi che e trasversali.
Il monte ore previsto è di 675 ore.
La formazione delle competenze specifi che dovrà tener presente le seguenti aree:
• AREA TECNICA – Padronanza della tecnica Jin Shin Do;
• AREA CULTURALE – Conoscenza e padronanza dei più diffusi modelli culturali utilizzabili nell’interpretazione e
nell’esplicazione dei fenomeni caratteristici della disciplina;
• AREA PERSONALE – Conoscenza e capacità di gestione adeguate delle tecniche elementari di autogestione del
proprio equilibrio psicofi sico;
• AREA RELAZIONALE – Conoscenza delle tecniche di comunicazione e delle modalità di relazione da attuare con
le diverse tipologie di soggetti fruitori del servizio.
La formazione delle competenze trasversali dovrà avere come obiettivo l’acquisizione di tutte quelle conoscenze che
sono trasversali alle discipline bionaturali.

Tecniche Manuali Olistiche

Massaggio Olistico

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 400 ore

PROFILO DELL’OPERATORE
Gli operatori del Massaggio Classico e del Massaggio Olistico utilizzano tecniche di impastamenti e sfi oramenti per il
benessere della persona. Gli effetti principali sono defaticanti e di rilassamento; sul piano fi sico il massaggio migliora
anche la depurazione generale.
Poiché il massaggio opera sui diversi aspetti della persona (fi sico, emozionale, mentale), l’operatore utilizza nei
trattamenti, insieme alle tecniche specifi che del massaggio, anche supporti naturali secondo le necessità e le caratteristiche
dell’utente; tra questi oli aromatici, essenze e fi ori, colori e luci colorate, suoni e musica.
PIANO DI OFFERTA FORMATIVA
Per quanto riguarda la formazione professionale dell’operatore DBN Massaggiatore, questa dovrà prevedere
l’acquisizione di competenze specifi che e trasversali con un monte ore pari a 400 ore comprensive di stages.
• AREA COMUNE (Modulo di base) – Tale modulo è volto alla formazione teorica generale e di base dell’Operatore
in DBN e comprende modelli culturali e scientifi ci convenzionali e materie comuni ai piani formativi delle altre
DBN e dovrà avere come obiettivo l’acquisizione di tutte quelle conoscenze che sono trasversali alle DBN.
• AREA DI INDIRIZZO (Modulo qualifi cante) – La formazione delle competenze specifi che dovrà tenere presente le
seguenti aree/dimensioni:
• TECNICA – Padronanza delle tecniche di massaggio e perfetta manualità.
• CULTURALE – Conoscenza e padronanza dei più diffusi modelli culturali utilizzabili nell’interpretazione e
nell’esplicazione dei fenomeni caratteristici della disciplina.
• PERSONALE – Conoscenza e capacità di gestione adeguate delle tecniche elementari di autogestione del proprio
equilibrio psicofi sico.
• RELAZIONALE – Conoscenza delle tecniche di comunicazione e delle modalità di relazione da attuare con le
diverse tipologie di soggetti fruitori del servizio.

Bio-Naturopatia

Bio-Naturopatia

Profilo dell’Operatore

Il Bio-Naturopata è un professionista che utilizza metodiche e tecniche naturali che inducono a stimolare la vitalità e le risorse positive della persona e che hanno come filosofia di base la visione olistica dell’uomo.

L’operato del Bio-Naturopata si esplica con consulenza e motivazione a un modo di vivere sano, cultura dell’alimentazione, tecniche di rilassamento, di respirazione, manuali, riflessologiche, bioenergetiche.

Piano di offerta formativa

Possono accedere al corso per “Bio-Naturopatia le persone maggiorenni che abbiano assolto l’obbligo scolastico, previo colloquio attitudinale.

Il Piano Formativo permette di inserire l’allievo nel più ampio contesto delle DBN.

 

PIANO FORMATIVO DELLA DISCIPLINA

 

1)      Area culturale  Monte ore minimo    120

2)      Area personale  Monte ore minimo    40

3)      Area normativa  Monte ore minimo   10

4)      Area relazionale Monte ore minimo   40

5)      Area tecnica  Monte ore minimo        120

Monte ore frontali* totale (di 60 minuti) minimo strutturato in modo vincolante                                     330

Monte ore discrezionali                                                                                                                            50

Per un totale ore frontali                                                                                                                        380

6)      Tirocinio/Pratica/Stage ….…………………………………………………………………… …..        150

7)      Tesine – valutazioni – altro ………………………………………………………………………          70

Monte ore totale omnicomprensivo ………………………………………………..……..……………..  600

Di cui massimo il 20% di formazione a distanza, ad esclusione dell’area tecnica.

 

*N.B. ore frontali sono le ore svolte con la conduzione diretta e/o comunque la supervisione diretta all’attività da parte del docente.

Tai chi Chuan

Tai Chi Chuan

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 200 ore

Watsu

Watsu

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 600 ore

PROFILO DELL’OPERATORE
Il Watsuer, operatore del Watsu, è un bodyworker che pratica in acqua a temperatura isotermica (circa 35°), in piscine
di circa 110 cm. di altezza.
Il Watsuer sostiene il cliente in galleggiamento, minimizzando la superfi cie di contatto tra il proprio corpo e quello del
suo ospite in modo da lasciare la massima libertà di movimento. Al sostegno dinamico si uniscono ondulazioni ritmiche,
leggere digitopressioni e delicati stretching che concorrono allo scioglimento delle tensioni psico-fi siche.
Il primo effetto di una sessione di Watsu è una sensazione di rilassamento profondo, al quale si unisce l’allentarsi delle
tensioni neuromuscolari grazie al sapiente sostegno dinamico in un ambiente fl uido isotermico. Grazie alla sospensione
dinamica in un mezzo fl uido e alle manovre compiute dal Watsuer, le articolazioni possono muoversi liberamente in ogni
direzione e la muscolatura può rilasciare facilmente le tensioni accumulate. Il meccanismo fi siologico della deafferenza
delle sensibilità superfi ciali consente poi al cliente di raggiungere uno stato di rilassamento simile al sonno profondo,
favorito dall’avere gli occhi di norma chiusi, le orecchie immerse nell’acqua e la pelle avvolta in un fl uido alla sua stessa
temperatura.
L’opera del Watsuer e l’immersione in acqua calda, grazie alla resistenza che questa oppone al nostro movimento,
provocano una notevole stimolazione muscolare ed una sollecitazione del sistema cardiovascolare. La pressione che
l’acqua esercita su tutto il corpo porta molteplici benefi ci: costituisce di per sé un massaggio uniforme, in cui tutti i
recettori dell’epidermide sono coinvolti; provoca la diminuzione della frequenza cardiaca di circa 10/15 battiti al minuto,
grazie all’aumento del ritorno venoso; unita alla temperatura dell’acqua superiore ai 32° favorisce la diminuzione della
tensione muscolare di base.
PIANO DI OFFERTA FORMATIVA
La formazione professionale dell’operatore DBN della Disciplina Watsu prevede l’acquisizione di competenze specifi che
e trasversali con un monte ore pari ad un minimo di 600, comprensive di almeno 20 ore di pratica individuale certifi cata
e un esame fi nale con prova pratica, colloquio e presentazione di una tesi. Per mantenere lo status di professionista la
formazione si intende continua e prevede un aggiornamento obbligatorio di almeno 50 ore ogni 3 anni.
La formazione prevede lo studio delle tecniche di base del Watsu suddiviso in tre livelli, con l’apprendimento di forme
prestabilite, varianti e forme libere.
Lo studio teorico ed esperienziale, propedeutico al Watsu, di:
• Shiatsu
• Meditazione
• Respiro consapevole
• Danza
• Anatomia
• Tantsu
Lo studio del Watsu offerto a persone disabili.
Lo studio del Watsu offerto a donne in gravidanza.
Lo studio della comunicazione nella relazione col cliente.
Lo studio dell’etica e della deontologia professionale.
Un percorso individuale e collettivo di lavoro sui processi emotivi, coadiuvato da uno psicoterapeuta.

Essenze Floreali

Essenze Floreali

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 600 ore

 

 

Biodinamica Craniosacrale

Biodinamica Craniosacrale

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 350 ore

Danza creativa

Monte ore 300

Naturopatia

Naturopatia

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 900 ore

Pranopratica

Pranopratica

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 600 ore

Riflessologia Plantare

Riflessologia Plantare

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 500 ore

PROFILO DELL’OPERATORE
L’Operatore professionale DBN della Rifl essologia opera per il benessere della persona attraverso la stimolazione dei
punti rifl essi del corpo ed educandola a stili di vita salubri e rispettosi dell’ambiente. In particolare utilizza una tecnica
che trova applicazione ottimale sui piedi e sulle mani, ma può essere utilizzata anche su testa, viso e orecchio, dove
hanno sede punti di corrispondenza con tutte le altre parti del corpo. Tale stimolazione avviene attraverso pressioni
e movimenti articolari effettuati con le dita della mano, soprattutto del pollice, con una specifi ca tecnica pressorea
ritmica.
PIANO DI OFFERTA FORMATIVA
Per quanto riguarda la formazione professionale dell’operatore DBN Rifl essologo, questa dovrà prevedere l’acquisizione
di competenze specifi che e trasversali con un monte ore pari a 500 ore comprensive di stages.
L’AREA COMUNE dedicata alla formazione teorica di base dell’operatore DBN è da ritenersi facoltativa e, qualora tale
modulo sia inserito a discrezione dell’ente di formazione, esso dovrà essere aggiunto al monte ore stabilito del percorso
formativo.
AREA DI INDIRIZZO (Modulo qualifi cante) La formazione delle competenze specifi che dovrà tenere presente le
seguenti aree/dimensioni:
• TECNICA – Padronanza della tecnica rifl essogena e perfetta manualità.
• CULTURALE – Conoscenza e padronanza dei più diffusi modelli culturali utilizzabili nell’interpretazione e
nell’esplicazione dei fenomeni caratteristici della disciplina.
• PERSONALE – Conoscenza e capacità di gestione adeguate delle tecniche elementari di autogestione del proprio
equilibrio psicofi sico.
• RELAZIONALE – Conoscenza delle tecniche di comunicazione e delle modalità di relazione da attuare con le
diverse tipologie di soggetti fruitori del servizio.

Shiatsu

Shiatsu

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 500 ore

PROFILO TECNICO/PROFESSIONALE PER L’ OPERATORE SHIATSU
L’ operatore professionale dello shiatsu, tecnica manuale non invasiva di origine estremorientale, con diversi stili e
metodiche operative, opera con la fi nalità di conseguire il mantenimento ed il recupero dello stato di benessere della
persona.attivandone la capacità di riequilibrio delle funzioni vitali.
Tali pratiche,che non hanno il carattere di prestazione sanitaria,tendono a stimolare le risorse vitali della persona attraverso
tecniche di pressione perpendicolare su zone e/o punti e/o meridiani e/o percorsi energetici,effettuati normalmente con
le mani ed i pollici,ma anche con i gomiti,modulate in modo ritmico o mantenute o costanti,a seconda degli stili utilizzati
PIANO DI OFFERTA FORMATIVA
La formazione professionale dell’operatore shiatsu dovrà prevedere l’acquisizione di competenze specifi che e
trasversali,che lo rendono in grado di svolgere una attività professionale completamente autonoma.
Il monte ore (minimo) previsto è di 500 ore frontali.
La formazione delle competenze specifi che dovrà tener presente le seguenti aree:
• AREA TECNICA – Padronanza della tecnica shiatsu,teorica e pratica secondo il modello culturale o stile di
riferimento
• AREA CULTURALE – Conoscenza e padronanza dei più diffusi modelli culturali utilizzabili nell’interpretazione e
nell’esplicazione dei fenomeni caratteristici della disciplina,riferita al modello culturale ,o stile,di riferimento;
• AREA PERSONALE – Conoscenza e capacità di gestione adeguate delle tecniche elementari di autogestione del
proprio equilibrio psicofi sico;
• AREA RELAZIONALE – Conoscenza delle tecniche di comunicazione e delle modalità di relazione da attuare con
le diverse tipologie di soggetti fruitori del servizio.
La formazione delle competenze trasversali dovrà avere come obiettivo l’acquisizione di tutte quelle conoscenze che
sono trasversali alle discipline bio-naturali e non rientra nel novero delle 500 ore.

Rebirthing

Monte ore 300

Tecniche manuali ayurvediche

Tecniche manuali Ayurvediche

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 400 ore

Karate tradizionale Biodinamico
Yoga

Yoga

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 760 ore

Tuina

Tuina

Il monte ore richiesto, per l’iscrizione nel Registro Professionale per questo profilo, conforme con gli standart formativi dettati dal  DBN Regione Lombardia L.R. n. 2/2005) è di

Monte ore richiesto 650 ore

PROFILO DELL’OPERATORE
“L’Operatore professionale di Tuina, tecnica manuale non invasiva di origine estremo-orientale appartenente alla
tradizione Cinese opera allo scopo di preservare lo stato di benessere della persona e di attivare la capacità di riequilibrio
delle funzioni vitali attraverso tecniche di pressione e metodi-stimolazioni di zone, punti specifi ci e canali energetici
effettuate normalmente con le mani e le dita, ma anche con gomiti, avambracci, ginocchia e piedi, modulate in modo
ritmico o mantenute costanti a seconda della singola persona trattata, della sua condizione energetica, o del momento in
cui viene effettuato il trattamento, nonché stiramenti e manovre di mobilizzazione attiva e passiva .
L’operatore inoltre insegna tecniche di auto-trattamento ed esercizi effi caci per il riequilibrio energetico, e informa circa
i corretti stili di vita secondo i principi della tradizione cinese.”
PIANO DI OFFERTA FORMATIVA
Per quanto riguarda la formazione professionale dell’Operatore di Tuina, con un iter formativo di minimo 650 ore di cui
il 20-50% riservato a pratica e stages, questa dovrà prevedere l’acquisizione di competenze specifi che e trasversali. La
formazione delle competenze specifi che dovrà tener presente le seguenti aree:
AREA TECNICA – Padronanza delle tecniche di Tuina;
AREA CULTURALE – Conoscenza e padronanza dei vari modelli culturali utilizzabili nell’interpretazione e
nell’esplicazione dei fenomeni caratteristici della disciplina;
AREA PERSONALE – Conoscenza e capacità di gestione adeguate delle tecniche elementari di autogestione del proprio
equilibrio psicofi sico con particolare attenzione alla conoscenza e alla pratica costante del Qigong (disciplina cinese per
mantenere il proprio equilibrio energetico e psico-fi sico);
AREA RELAZIONALE – Conoscenza delle tecniche di comunicazione e delle modalità di relazione da attuare con le
diverse tipologie di soggetti fruitori del servizio.
La formazione delle competenze trasversali dovrà avere come obiettivo l’acquisizione di tutte quelle conoscenze
trasversali alle Discipline Bio Naturali.